Il Coordinamento dei Volontari di Protezione Civile della provincia di Genova si unisce al dolore delle famiglie e di tutto il Corpo dei Vigili del Fuoco per il grave lutto a seguito degli accadimenti drammatici avvenuti ad Alessandria nelle scorse ore.
 
Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova
Aggiornamento. Ore 18.00
 
Proseguono le operazioni di soccorso nelle zone alluvionate del levante.
 
In provincia di Genova la Colonna Mobile dei Volontari sta ancora lavorando.
 
A Sestri Levante, in Contrada  Pestella, è in fase di ultimazione lo svuotamento di un grande garage interrato, in località Comeglio nel Comune di Moneglia due squadre collaborano con l'amministrazione locale.
Altri Interventi nella giornata a Casarza Ligure. Monitoraggi dei Volontari anche a Castiglione Chiavarese.
 
Molti altri Volontari sono presenti presso i vari Comuni in allerta su attivazione locale.
Nella provincia di La Spezia sono attive squadre coordinate dal Polo di Protezione Civile di Santo Stefano Magra.
 

 
In seguito al forte maltempo che ha colpito il levante ligure, la Colonna Mobile è stata attivata e 30 Volontari, muniti di idrovore e motopompe, si stanno portando all'uscita del casello di Sestri Levante per essere smistati nelle zone di maggiore criticità.
Se sarà necessario, a seconda dell'evoluzione meteo e delle richieste verranno attivate altre squadre.
 

Idrovora in azione in Contrada Pestella - Sestri Levante

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"

Dotati di Moduli Antincendio ad alta pressione, in grado di sparare getti di acqua a 40 atmosfere per il lavaggio delle strade,  con 3 carriole autocaricanti, un Bobcat, pale, carriole a mano, bastoni tirafango e tiraacqua, domattina alle ore otto i Volontari della Colonna Mobile di Protezione Civile del Coordinamento di Genova saranno nuovamente operativi nelle aree alluvionate del nostro entroterra.
 
Le 19 squadre attivate, raggiunta la zona operativa e provveduto all'accreditamento presso i Centri Operativi Comunali di Rossiglione e Campo Ligure, si distribuiranno sul territorio nelle zone che necessitano di essere bonificate.
 
Un piccolo esercito di specialisti adeguatamente formati che continueranno le azioni svolte nei giorni precedenti raggiungendo un totale di 150 turni di servizio coperti dai volontari da inizio emergenza.
 
Il lavoro proseguirà per tutta la giornata, a disposizione dei Sindaci e delle comunità dei comuni colpiti.
 
La macchina del Volontariato di Protezione Civile si è mossa prontamente sia durante l'allerta meteo in corso, come previsto dalle procedure ed in piena fase emergenziale, ma anche successivamente per il ripristino del territorio per un pronto ritorno alla normalità.
 

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"

Aggiornamento. 
Domani ancora 20 volontari della Protezione Civile  Campo Ligure.
 
Proseguiranno anche domani le attività della Colonna Mobile regionale in Valle Stura.
 
Le zone alluvionate stanno lentamente ritornando alla normalità.
 
Fondamentale il soccorso operato dai molti volontari intervenuti attivati dai Referenti del volontariato.
 
Con il contingente previsto per domattina, saranno 170 i turni uomo di servizio coperti da inizio emergenza in Valle Stura.
 
Il sistema di Protezione Civile era già in stato di operatività preventiva all'evento alluvionale stante l'allerta rossa in corso ed ha potuto prontamente organizzare le attività di assistenza e soccorso.
 
Il Sindaco di Campo Ligure ha ripetutamente manifestato soddisfazione per l'aiuto ricevuto sul territorio dai volontari del Coordinamento di Genova intervenuti.
 
 
 
Di seguito alcune istantanee delle giornata
 
- La fase preliminare, con l'accreditamento in Comune a Campo Ligure

Volontari operano per liberare aree invase da masse di terra

i

Uso del Bobcat per intervento su grossi volumi

Alcuni Volontari in azione presso la casa interessata dalla prima frana

Uso del modulo di antincendio per completare la pulizia del piazzaletto del campo

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"

Predisposti dai Referenti del Coordinamento della provincia di Genova i turni di servizio per 60 volontari che domattina presto  raggiungeranno le zone colpite dal nubifragio per proseguire le attività di lavaggio strade e riordino iniziate oggi a poche ore dall'evento.
 
I volontari si sono messi a disposizione dei sindaci delle due località con interventi specialistici in relazione alle diverse competenze.
 
Le operazioni proseguiranno anche domani in sinergia con le altre forze sul campo, con i Vigili del Fuoco, i Tecnici della Città Metropolitana e la Croce Rossa Italiana.
 
Nello scenario emergenziale sono impiegati dai volontari anche  motopompe, moduli antincendio ad alta pressione per il lavaggio strade, bobcat ed altre attrezzature utili per riportare alla normalità le aree ed una buona parte del lavoro viene svolta anche dagli spalatori che con fatica provvedono a liberare i passaggi dal fango.
 
Nella giornata di domani verranno valutate le possibili necessità di avvicendamento del personale per il proseguimento delle azioni di intervento.

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"