Domenica 14 Gennaio 2018, si è svolta a Genova in località M. Moro (Nervi), un’esercitazione delle Unità Cinofile da soccorso del Coordinamento Volontari Protezione Civile della Provincia di Genova.

L’esercitazione ha visto la partecipazione di 20 Unità Cinofile da Soccorso, 10 unità brevettate per la ricerca in superficie e 10 unità in addestramento che sono state impegnate nella ricerca in ambiente impervio di alcuni dispersi (controfigure).

Sul posto è stato allestito un punto di coordinamento dove le Unità Cinofile hanno ricevuto informazioni sui dispersi e le coordinate GPS con la traccia dell’area di ricerca assegnata.

L’attività esercitativa si è svolta su tre aree di lavoro:

- Area 1 dedicata alle Unità Cinofile brevettate dove si è svolta la ricerca di n. due dispersi con 30 minuti di tempo per il ritrovamento; ogni conduttore dotato di G.P.S con traccia dell’area assegnata;

- Area 2 dedicata alle Unità Cinofile in fase di addestramento, con capo area e figuranti;

- Area 3 dedicata alla movimentazione sospesa tramite teleferica di Unità Cinofila con conduttori, gestita da alcuni volontari specializzati.

L’esercitazione si è svolta con piena collaborazione di tutti i partecipanti, riuscendo a svolgere attività anche complesse in maniera altamente professionale ottenendo ottimi risultati.

 

 

Con l'emanazione dell'allerta Arancione, sono stati attivati i presidi del Volontariato presso la Sala Operativa Regionale SOR e CCS in Prefettura per la copertura della Funzione 4 (volontariato). e presso molti Centri Operativi Comunali.
Al momento si registrano alcune frane ed un crollo in Valfontanabuona. Il servizio dei Volontari, che affianca gli operatori delle altre Funzioni facenti parte del sistema di prevenzione ed emergenza, continuerà fino al termine dell'allerta.

Località Scaruglia Comune di San Colombano Certenoli
 
 
 
 
 
Località Sessarego Comune di Bogliasco
 
 
Aggiornamento 27 dicembre ore 17
 
Alcune immagini di questa giornata di allerta che sta impegnando Volontari e Vigili del Fuoco.
Alberi caduti sulla linea telefonica a Rivarolo (Carasco) e la nevicata al Passo del Tomarlo. 

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte

"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"

Quasi al termine dell'allerta gialla di oggi evidenziamo il consueto impegno del volontariato di Protezione Civile.

Molta pioggia nel Levante in particolare tra il Monte di Portofino e la Val d'Aveto, come evidenziato nell'immagine di ARPAL, con punte di oltre 150 mm.

 

Intervento per una squadra per un piccolo smottamento in località Gaiazza Comune di Ceranesi dove i volontari hanno concluso la pulizia della strada con il modulo antincendio lavandola dalla terra rimasta.

 

 

Gli effetti del maltempo in corso  stanno creando diverse difficoltà su tutto il territorio con fenomeni di gelicidio, smottamenti ed innalzamento dei livelli idrometrici.
Molte le squadre di Volontari già attivate dalle strutture di Protezione Civile.
Interventi sono stati effettuati in assistenza a treni bloccati, monitoraggio del territorio, ripristino del transito dopo la caduta di alberi.
Presidio permanente H24 anche per la Funzione Volontariato e le Telecomunicazioni presso la Sala Operativa Regionale (SOR) ed il Centro Coordinamento Soccorsi (CCS) delle Prefetture.
 
Aggiornamento ore 19
 
Sono circa 200 i Volontari attivati  impegnati nelle azioni di verifica, presidio, monitoraggio ed intervento locale a disposizione dei Centri Operativi Comunali (COC) nella nostra regione.
La situazione più critica si registra nel Levante ove si è verificata l'esondazione del fiume Aveto presso Cabanne nel Comune di Rezzoaglio.
Permangono attive H24 le Funzioni affidate al Volontariato nella SOR ed ai CCS in attesa della cessazione delle precipitazioni e della fine emergenza
 

 Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"

Più di 2000 studenti ieri mattina al Teatro Carlo Felice per l'evento dedicato al tema della Protezione Civile.
Diversi gli interventi che hanno visto protagonisti i rappresentanti delle istituzioni dal Presidente della Regione Liguria al Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.
L'intervento tecnico gestito dai Volontari del Coordinamento ha animato la sala quando alcuni studenti sono stati attrezzati e vestiti da Aspiranti Volontari che hanno poi fatto evacuare la prima fila portando una trentina di ragazzi "ai piani alti" sul palco del Teatro.