Predisposti dai Referenti del Coordinamento della provincia di Genova i turni di servizio per 60 volontari che domattina presto  raggiungeranno le zone colpite dal nubifragio per proseguire le attività di lavaggio strade e riordino iniziate oggi a poche ore dall'evento.
 
I volontari si sono messi a disposizione dei sindaci delle due località con interventi specialistici in relazione alle diverse competenze.
 
Le operazioni proseguiranno anche domani in sinergia con le altre forze sul campo, con i Vigili del Fuoco, i Tecnici della Città Metropolitana e la Croce Rossa Italiana.
 
Nello scenario emergenziale sono impiegati dai volontari anche  motopompe, moduli antincendio ad alta pressione per il lavaggio strade, bobcat ed altre attrezzature utili per riportare alla normalità le aree ed una buona parte del lavoro viene svolta anche dagli spalatori che con fatica provvedono a liberare i passaggi dal fango.
 
Nella giornata di domani verranno valutate le possibili necessità di avvicendamento del personale per il proseguimento delle azioni di intervento.

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"

Uno dei Vice Referenti Provinciale dei Volontari Protezione Civile, si è recato nelle zone dell' entroterra ligure colpite dal maltempo delle scorse ore per valutare, insieme a tutte le altre forze di Protezione Civile, la necessità di mobilitazione dei volontari della Colonna Mobile Regionale.

In base alle richieste dei Sindaci di Rossiglione e Campo Ligure sono stati movimentati oggi 25 volontari e domani ne sono previsti 50, attrezzati con Bobcat, strumenti manuali per spalamento e moduli antincendio per la pulizia dal fango.

Nei prossimi giorni, a seconda dell'evoluzione, si valuterà l'ulteriore intervento di mezzi e volontari.

Purtroppo è previsto un nuovo peggioramento meteorologico per giovedì.

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"

Il Coordinamento dei Volontari di Protezione Civile della provincia di Genova si unisce con solidarietà' e vicinanza  nel ricordo delle vittime del crollo del Ponte Morandi.

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"

3 volontari del Coordinamento sono intervenuti su disposizione del COC (Centro Operativo Comunale) attivato a Pieve Ligure a seguito dell'emergenza creatasi sulla vetta del Monte di S.Croce.
 
La zona è abitualmente frequentata da diversi escursionisti ed era urgente delimitare le zone di pericolo in attesa della messa in sicurezza delle strutture danneggiate.
 
Per raggiungere il sito è necessario percorre, a piedi per circa 40 minuti, le mulattiera o il sentiero che si distaccano da Pieve Alta o da San Bernardo.
 
Al momento i resti del campanile sono pericolanti ed è necessario mantenersi a distanza di sicurezza.
 
Sono stati danneggiati anche il rifugio adiacente alla chiesa, alcune parti delle sedute in pietra della parte anteriore alla chiesa. Alcuni escursionisti presenti nel sito al momento dell'evento hanno abbandonato la zona spaventati dopo aver corso un grave rischio per la propria incolumità.
 
Va evidenziato che in quel momento era in corso una allerta meteo.

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"

Anche i Volontari del Coordinamento di Genova presenti all'inaugurazione del nuovo stabilimento Cosme Spa nel quartiere genovese di Struppa.
 
Cosme Spa è una realtà industriale a conduzione famigliare che promuove anche iniziative di sensibilizzazione sociale ed ambientale e sui temi della sicurezza.
 
Per l'inaugurazione del nuovo Polo Formativo Integrato è stato allestito uno stand dimostrativo e sono stati esposti due mezzi specialistici che sono utilizzati dai volontari di Protezione Civile ed Antincendio Boschivo.

Le informazioni e le immagini possono essere riprodotte indicando la fonte
"Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova"